github

La storia di Github: punto di riferimento per qualsiasi sviluppatore

Oggi ti raccontiamo la storia di GitHub, il celebre servizio di hosting dove i programmatori di tutto il mondo condividono il codice sorgente dei loro progetti.

Ma da dove nasce e perché si chiama così? Scoprilo leggendo la nostra guida sulla storia di Github.

La storia di Github

Se sei uno sviluppatore sicuramente saprai che cos’è Github ma oggi vogliamo raccontarti anche la sua storia.

Quindi, come nasce questa sorta di social network per programmatori? Partiamo dall’inizio. GitHub Inc. venne fondata nel 2008, allora con il nome di Logical Awesome, e inizialmente il sito web era realizzato tramite Ruby on Rails ed Erlang dai due sviluppatori Tom Preston-Werner e Chris Wanstrath PJ Hyett.

L’anno successivo, esattamente il 24 febbraio 2009, Github raggiunse il suo primo grande traguardo: vennero attivati 46.000 repository pubblici di cui 17.000 soltanto nei 30 giorni precedenti. Il 5 luglio si raggiunse la soglia dei 100.000 utenti e il 27 luglio dello stesso anno i repository pubblici diventarono 135.000.

Un’altra importante svolta si ebbe nel 2010 quando i repository aumentarono a 1 milione circa per poi diventare ben 2 milioni nell’aprile 2011.

Tra le altre date importanti nella storia di Github non possiamo dimenticare:

  • luglio 2012, quando la società ha ricevuto 100 milioni di dollari da Andreessen Horowitz per il suo avvio
  • 16 gennaio 2013 quando ha raggiunto 3 milioni di utenti e più di 5 milioni di repository pubblici
  • 4 giugno 2018, quando Microsoft ha acquisito Github per 7,5 miliardi di dollari in azioni

La sede legale di GitHub Inc. si trova a San Francisco, California.

github

Github: origine del nome

Come vedremo nel prossimo paragrafo, Github è al centro di un servizio di hosting di repository Git, ossia una gestione del codice sorgente basata sull’utilizzo di cloud, che però apporta altre funzionalità per la gestione del progetto, la revisione del codice e così via.

Detta in poche parole, si tratta di un servizio di hosting per progetti software utilizzato dagli sviluppatori di tutto il mondo.

Ma da cosa deriva il suo nome? Il nome GitHub deriva semplicemente dal fatto che la piattaforma è una implementazione dello strumento di controllo versione distribuito Git, di cui vi abbiamo parlato in modo approfondito sul blog di Laramind.

Che cos’è Github

Ok, lo sappiamo che Github è il tuo pane quotidiano ma vogliamo ripeterci e spiegarti brevemente di cosa si tratta.

GitHub è un servizio di hosting dove i programmatori possono condividere e collaborare senza limiti su codice open source: con GitHub potrai trovare codice utile, copiare repository, inviare modifiche ai progetti di altri utenti e molto altro ancora.

La piattaforma in genere è utilizzata dagli sviluppatori, i quali caricano sul sito il codice sorgente dei loro programmi in modo che gli utenti interessati lo possano scaricare. A questo punto, l’utente può contattare lo sviluppatore tramite un apposito sistema che consente di ottimizzare il codice aggiungendo nuove funzioni oppure risolvendo bug.

Infine, tra gli altri servizi interessanti offerti da GitHub, vogliamo ricordare:

  • Gist che fornisce wiki per repository individuali e per pagine web che possono essere modificate attraverso un repository di Git
  • Speaker Deck che è un servizio di hosting di slides
  • Gauges, una piattaforma di statistiche sui siti web

Insomma, stiamo parlando di un servizio fondamentale per chi lavora in questo mondo! Non è un caso che che GitHub.com venga utilizzato da aziende come Google, Microsoft, Apple, Facebook, Twitter, NASA, NodeJS, Ruby Rails, Jetbrains, Jquery e dalla stessa GitHub Inc.

Leave a reply