imparare php

Imparare PHP: guida efficace dei concetti base

Imparare PHP è un esigenza oggi che non può essere sottovalutata per lungo tempo, un developer non può non conoscere PHP. Al di là di quanto si dica in giro, (poco enterprise, inizio del suo declino, ormai insensato se non a Oggetti, ecc) PHP rimane un linguaggio web che non conoscerlo è un delitto vero e proprio.

Vediamo insieme alcune funzioni base di PHP, imparare PHP è davvero importante ragazzi, ma non solo per chi si occupa di IT vera e propria, la conoscenza di PHP è utile proprio per tutti coloro che lavorano nell’infinito mondo del web a prescindere dallo specifico ruolo… 😉

Imparare PHP: funzioni utili di base

Tipi di dato in PHP

  • Le stringhe sono sequenze di caratteri
  • I booleani hanno solo due valori possibili, true o false
  • Gli interi sono numeri senza decimali
  • I double sono numeri a virgola mobile
  • NULL è un tipo speciale con un solo valore
  • Gli array sono serie di valori con un indice
  • Gli oggetti sono istanze di classi

Variabili e Costanti

Tutte le variabili sono delimitate dal carattere $ seguito da un carattere alfabetico o da un underscore _. I caratteri successivi al secondo possono contenere qualunque sequenza di cifre, caratteri alfabetici ed underscore.

Una variabile è in grado di memorizzare un valore. Questo valore può essere impostato al momento della dichiarazione oppure può essere il risultato di un’operazione matematica o di una chiamata ad una funzione.

Una volta che viene definita una variabile, la maggior parte delle volte abbiamo bisogno di stamparne il suo contenuto a video. Il costrutto più importante per stampare il contenuto di una variabile si basa sull’istruzione echo.

Una costante è definibile come una porzione di memoria destinata a contenere un dato che viene caratterizzato dal fatto di essere immutabile durante l’esecuzione di uno script.

Una costante può essere definita in PHP attraverso l’impiego del costrutto “define” che accetta due parametri in ingresso, questi ultimi sono: il nome della costante e il valore associato ad essa in fase di digitazione del codice.

A livello sintattico le costanti in PHP vengono dichiarate tramite dei nomi che iniziano con una lettera o con l’underscore, per esse non è dunque previsto l’impiego del carattere iniziale $ come invece avviene per quanto riguarda le variabili. Per convenzione i nomi delle costanti sono scritti interamente in maiuscolo.

Commenti

Utilizzare i commenti è importante per rendere più leggibile il codice e per scrivere appunti in fase di sviluppo.

Stringhe

Una stringa delimitata da apici assegnerà l’esatto contenuto alla variabile. Utilizzando invece le virgolette, eventuali variabili interne verranno elaborate. Per utilizzare le variabili con le stringhe delimitate da apici possiamo utilizzare la concatenazione

Output

echo() e print() sono due funzioni per la stampa del dato a schermo.

Differenze:

  • echo non restituisce valori
  • echo può ricevere più parametri
  • echo è leggermente più veloce nell’esecuzione rispetto a print

Entrambi i comandi possono essere usati nella forma con parentesi o meno

Condizioni e Controlli

Se la condizione viene rispettata, allora viene eseguito il blocco di istruzioni all’interno delle parentesi graffe. La condizione assume un valore booleano.

Lo studio del PHP, a livello BASE rimane sempre e comunque un passaggio decisivo per un developer che al di là della “mania Full Stack” di questi tempi, desidera, e pretende di avere una preparazione completa su tutti i fronti.

Ritorneremo ogni settimana con queste mini guide di PHP, partiremo dal prossimo capitolo con gli operatori PHP. Date nel frattempo un’occhiata al nostro programma dedicato a PHP per Principianti e a PHP a Oggetti, quest’ultimo il vero e proprio futuro di PHP.

Vi aspettiamo in aula.

Leave a reply