aprire impresa in olanda

Aprire una start up in Olanda: le cose che devi sapere

Se state pensando di aprire una start up in Olanda questa è la guida che fa al caso vostro! Amsterdam e i Paesi Bassi in generale sono un contenitore di innovazione e qualità della vita ma soprattutto vantano un’economia stabile e una politica di investimenti tra le più aperte di tutte il mondo.

Scopriamo insieme come aprire una start up in Olanda e perché potrebbe avere particolarmente senso farlo.

Vivere ad Amsterdam

Spesso pensiamo di trasferirci in città come Londra, Berlino o Parigi ma raramente prendiamo in considerazione Amsterdam e l’Olanda, location non da poco se si parla di innovazione e qualità della vita.

Perché conviene vivere ad Amsterdam? Amsterdam è una città moderna ma allo stesso tempo a misura d’uomo, con le sue vie percorribili in bicicletta e i suoi quartieri raggiungibili anche a piedi.

E poi la stabilità dell’economia e l’apertura agli investimenti ha permesso a migliaia di imprese internazionali di stabilire il loro business qui nei Paesi Bassi.

Allora perché non aprire una start up in Olanda?

Aprire una start up in Olanda

Start up in Olanda

L’Olanda e in particolare Amsterdam oggi possono diventare un vero proprio trampolino di lancio per le start up innovative, non solo olandesi ma di tutto il mondo.

Pensate che soltanto Amsterdam ospita 1100 start up (Booking.com per intenderci è ubicata proprio ad Amsterdam)! Una bella cifra se si considera che in tutta Italia se ne contano poco più di 5000 di start up innovative.
Addirittura, secondo un sondaggio condotto dalla fondazione no-profit European Start Up Initiative, Amsterdam è al terzo posto delle mete più scelte in Europa per lanciare una start up. Il perché va ricercato nella facilità di reperimento di talenti, nella presenza di un ampio ecosistema innovativo e nelle seguenti motivazioni:

  • Posizione favorevole, al centro dell’Europa e ben collegata con le principali città italiane come Roma, Milano o Napoli
  • Apertura agli investimenti: l’Olanda pullula di investitori disponibili a finanziare le start up e aiutarle a crescere
  • Talenti di ogni genere: l’Olanda ospita tantissimi giovani laureati e scienziati che qui han trovato un posto di lavoro sicuro e, soprattutto, ben retribuito
  • Vivacità e cultura: l’Olanda e la sua Amsterdam sono ricchi di attività culturali e di intrattenimento che rendono la qualità della vita decisamente ottimale!

Vi siete convinti? Allora vediamo come aprire una start up in Olanda.

Hai bisogno di formare il team di sviluppo della tua start up? Necessiti di un’accelerata lato sviluppo e di un miglioramento a livello di tecnologie? Inizia a dare un’occhiata ai nostri corsi!

Aprire una società in Olanda

Chi sta pensando di aprire una società in Olanda deve sapere che in questo paese vige un regime fiscale grazie al quale i dividendi ricevuti e le plusvalenze realizzate dalla vostra società godono di alcuni interessanti benefici.

In generale, la legislazione olandese prevede questi principali tipi di società:

  • Società per Azioni (NV). In questo caso il capitale minimo richiesto è di 45.000 euro, di cui almeno il 20% deve essere collocato.
  • Società a Responsabilità Limitata (BV). E’ la forma più utilizzata in Olanda e prevede un capitale minimo di 1 euro e la responsabilità dei soci è limitata al valore del capitale
  • Partnership. La partnership può essere “generale”, “professionale” o a responsabilità limitata

aprire una start up in olanda

Aprire una start up in Olanda: i finanziamenti

La prima domanda che si pone chi vuole aprire una start up in Olanda è: esistono finanziamenti per chi investe dall’estero precisamente in Olanda? La risposta è sì!

Infatti, il Governo Olandese garantisce degli incentivi agli investitori esteri che vogliono aprire una società o una start up nei Paesi Bassi, valutando prima diversi fattori tra i quali la regione dove l’azienda vuole stabilirsi.

Le agenzie governative sono una guida importante per lo sviluppo della società, favoriscono la nascita di nuovi business e si pongono come partner per la tutela dei rischi.

Come aprire un conto corrente in Olanda

Per aprire una start up in Olanda sarà necessario aprire anche un conto in banca locale e cercare incentivi e finanziamenti.

Potete affidarvi alle banche internazionali – quasi tutte hanno un ufficio anche ad Amsterdam – oppure ad agenzie specializzate nell’erogazione di finanziamenti.
In alternativa potete rivolgervi alla National Investment Bank, che fornisce prestiti a medio e lungo periodo, o alla Industrial Fund che offre capitali a fondo perduto alle maggiori imprese tecnologiche.

Perché aprire una start up in Olanda?

Se cercate un paese dove crescere e valorizzare la vostra professione, l’Olanda può fare a caso vostro,
grazie alla sua economia stabile e alla sua politica commerciale all’avanguardia, ma soprattutto grazie al programma nazionale che da qualche anno promuove le start up del territorio, locali e non solo.

Stai tirando su da 0 la tua start up e hai bisogno di un team di sviluppo?

Perfetto, scopri cosa possiamo fare per te!