phpmyadmin

PhpMyAdmin

Sviluppando i propri progetti in PHP sicuramente ci sarà capitato di installare una piattaforma, come XAMPP o MAMP, che contiene Apache, MySQL, PHP e Perl. Soffermandoci sulla componente database di questo software, notiamo che la sua gestione è affidata a PhpMyAdmin, un’applicazione web per la gestione del nostro database. Ovviamente è possibile installarlo anche singolarmente, senza i pacchetti sopra menzionati: basterà andare sul sito ufficiale, www.phpmyadmin.net, ed effettuare il download in maniera del tutto gratuita. Scopriamo, dunque, insieme questo software, quali sono le sue funzionalità e come possiamo risolvere gli errori più comuni.

Le caratteristiche

phpmyadmin

PhpMyAdmin ha la comodità di poter essere installato sia sul proprio server locale e sia sui server remoti: per esempio, lo troviamo come software sui domini che acquistiamo da Aruba e da molti altri hosting.

L’interfaccia è abbastanza semplice e intuitiva: sulla sinistra abbiamo un elenco di tutti i database esistenti sul server, ed espandendo graficamente ogni database è possibile vedere i nomi delle tabelle che lo compongono. Sono disponibili numerose funzioni: è possibile eseguire tutti i tipi di query, effettuare il backup e l’esportazione (sia in formato sql, che testuale o Excel) e il backup dell’intero database, gestire gli utenti che possono accedere e molto altro ancora.

Configurazione in locale

Se utilizziamo PhpMyAdmin su un server remoto, quasi sicuramente l’hosting ci fornirà un pannello di amministrazione grazie al quale accederemo facilmente al software e probabilmente non avremo bisogno di effettuare alcuna configurazione. Nel caso in cui, invece, avessimo effettuato un’installazione locale, prima di iniziare con l’utilizzo vero e proprio bisognerà effettuare un login con le credenziali di default: di norma, l’username è la parola root mentre la password non è impostata, quindi è possibile lasciare il campo vuoto.

Nel caso in cui avessimo dei problemi, magari dopo aver modificato queste impostazioni, e non riuscissimo a entrare nel pannello basterà effettuare una rapida operazione di modifica, con Blocco Note o qualsiasi programma simile, del file config.inc.php dove dovremo inserire l’username e la password che desideriamo.

Errori frequenti in PhpMyAdmin

Può capitare che durante la configurazione e l’utilizzo del nostro software ci si trovi davanti ad alcuni errori che però possono essere sistemati abbastanza facilmente. Abbiamo già visto come modificare manualmente l’username e la password in caso di smarrimento, ma possiamo incontrare anche altre difficoltà.

Impossibile accedere a localhost/phpmyadmin

Questo problema si verifica quando abbiamo installato PhpMyAdmin utilizzando un pacchetto come XAMPP. Molto probabilmente l’errore è dovuto al mancato avviamento dei server Apache e MySQL dal pannello di amministrazione della piattaforma. Un altro motivo potrebbe essere che è stata installata una versione di XAMPP non compatibile con il nostro sistema operativo: in tal caso bisogna disinstallare il software, scaricare una versione adatta e ed eseguire di nuovo l’installazione.

“maximum import size error in php.ini”

Questo errore viene visualizzato quando si prova a importare un database esistente (magari un backup precedente) in PhpMyAdmin. Il motivo per cui compare è che questo database è troppo grande per l’impostazione standard del software: la soluzione sta nell’aumentare, nel file di configurazione php.ini, i valori di upload_max_filesize, memory_limit e post_max_size a seconda delle nostre esigenze.

I can’t insert new rows into a table / I can’t create a table

Se proviamo a creare una tabella o un record dentro una di queste e vediamo uno di questi errori, molto probabilmente avremo commesso un errore di sinstassi MySQL, come non aver impostato la dimensione di un campo varchar o text.

 

Leave a reply