Laravel vs WordPress

Perché vi parliamo di Laravel vs WordPress? Anche se potrebbe sembrarvi assurdo, per moltissimi siti il paragone è consentito eccome e adesso vi spieghiamo il perché.

Laravel vs WordPress

Stanno diventando sempre di più antagonisti sul mercato “siti web” e “web app”, andiamo a vedere da vicino quando ha senso utilizzare Laravel e quando invece è meglio utilizzare WordPress e quando ha senso metterli veramente a confronto e quando invece ha letteralmente senso mettersi il cuore in pace… 😉

WordPress

WordPress è il CMS, ovvero il sistema per la gestione dei contenuti, più conosciuto e utilizzato a livello mondiale per la realizzazione di siti web.
Nato inizialmente come piattaforma per la creazione di blog, WordPress è oggi un CMS perfetto per realizzare siti di ogni genere, dai piccoli blog fino ai portali online. Inoltre si tratta di un sistema semplice e intuitivo da utilizzare, ottimo per creare articoli come questo.

Laravel vs WordPress

Laravel

Prima di affrontare l’argomento Laravel vs WordPress, dobbiamo spiegarvi cos’è Laravel, anticipandovi che si tratta di qualcosa di molto diverso da WordPress.

Sì perché Laravel è un framework progettato per sviluppare siti web di media complessità e applicazioni web, stiamo parlando di un framework MVC in PHP, dunque di una libreria di codice.
Con Laravel, per esempio, potete creare una web app, un sito di news, un sito aziendale, ma anche progetti più grandi come veri e propri gestionali per aziende.

In poche parole possiamo dire che è una base di partenza per i programmatori per creare siti e applicazioni mentre WP è un qualcosa che viene utilizzato con destrezza anche da esperti di web marketing e web designer più che da veri e propri developer.Ma veniamo al dunque: cosa centra Laravel con WordPress?
Diciamo che con Laravel potreste realizzare Wordopress ma non viceversa, e adesso vi spieghiamo il perché.

Laravel vs WordPress.jpg

 

Laravel vs WordPress: le differenze

Insomma, Laravel e WordPress sono “due cose totalmente diverse”, il primo è un framework/libreria di codice in PHP, l’altro è un CMS, in pratica un mini software se vogliamo adibito in primis alla gestione dei contenuti online.

Diciamo che WordPress è ideale per realizzare siti per la presentazione di una determinata attività,  (siti vetrina) piccoli blog e piccoli portali online: in poche mosse potete creare un sito di tutto rispetto, già ottimizzato per il suo posizionamento sui motori di ricerca, inoltre WordPress, c’è poco da dire, è davvero facile da usare!

Laravel è invece il framework creato per realizzare progetti un po’ più complessi e creare, a partire da zero, addirittura dei gestionali puri  e duri, con contenuti vari e sistemi di elaborazione dati.

Lo svantaggio di Laravel è soltanto la media difficoltà del suo utilizzo in rapporto a WordPress – per utilizzarlo bisogna essere preparati a livello di programmazione – e i tempi di sviluppo  sono nettamente più elevati rispetto a quelli di WordPress.

Insomma, oggi assistiamo ad un “abuso” di WordPress, che viene utilizzato anche per progetti troppo complessi che poi rischiano seriamente di tracollare (non di rado succede che il database di WordPress, in progetti più grandi lui, inizi a perdere dati!).

WordPress VS Laravel: quale scegliere?

In conclusione, possiamo dire che la scelta della piattaforma da utilizzare per la realizzazione del proprio sito è di fondamentale importanza.
Se volete creare una web app servendovi di Worpress come base, alcuni limiti saranno praticamente assicurati! Lo stesso vale se si decide di sviluppare un piccolo sito di 4 pagine in Laravel: i tempi di sviluppo sarebbero molto lunghi e utilizzare Laravel sarebbe decisamente esagerato!

Risulta inutile forse parlare di Laravel vs WordPress perché quello che conta è che ciascuno stia al proprio posto ed entro i propri limiti.

E’ tutto nelle mani dei programmatori: sono loro a decidere quale sia il sistema più idoneo al proprio progetto e sta alla coscienza del developer di turno prendersi le proprie responsabilità dal punto di vista progettuale.

Leave a reply